Discussione:Golfo del Messico: continua la fuoriuscita di petrolio, ultimatum alla BP

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

VOGLIO SALVARE IL GOLFO DEL MESSICO Sono David Manni, nato il 3 Maggio 1931 a Spoleto,Pg. Umbria e qui vivo, a Spoleto, Pg- Umbria. cel.3292280936. Sono architetto laureato alla SAPIENZA di Roma Classe n°4 Scienze dell'Architettura e dell'Ingegneria Edile. Nel 1960 ho lavorato per 3 anni in Australia con la Transfield di Mr Franco Belgiorno Nettis come ingegnere: Kuranda, 1st. December, 1961. Co-ordinator General's Departm Kuranda. North Queensland» Dear Sir, To Whom It May Concern. While working on the Barron River Hydro Electric Extension Project. at Kuranda, as a Supervising Engineer for the Co-ordinator General’s Department, I came to know the bearer of this letter, Mr. David Manni, who was employed as a Construction Engineer and Surveyor by the Contractor for this Project, Messrs Transfield (Qld) Pty Ltd. “I am pleased to certify, that I have found him to be very competent in all phases of his work.”---- (Signed) R. Russo B.E. A.M.I.E Aust. Engineer.Co-ordinator General's Department of Public Works. Poi alla fine lavori: “responsible for lines and levels, design, supervision and construction including positioning of formwork and reinforcing steel.” con successo documentato. ‘’ 7 th May 1963 In recognition of your contribution to the successful completion of the Barron River Hydro-Electric project, the Management wishes to show its appreciation in a practical fashion, and encloses cheque for £ 600.0.0....We wish also to say that we value highly your personal effort in making this project the great engineering success it has been for Transfield (Ql d) Pty. Limited. TRANSFIELD PTY. LIMITED. e firma John Panizza, (Resident Engineer, complete responsibility of organisation and administratio. Negli anni 1980-81-82 sono stato anche un eccellente preparatore di auto da corsa, Formula Italia 1600 e Fiat Abarth 2000 per la Spoleto Corse , officina Renato Zengoni di Spoleto, con molte vittorie, documentate con foto, giornali, settimanali ecc. Ho lavorato in restauro di edifici storici, affreschi, strutture portanti, ecc. con varie Sovrintendenze: Molino, Marche, Lazio, Umbria, Puglia, Campania, Stoccarda.(cerca con Google su “david manni spoleto”) Sono molto conosciuto dalla Soprintendente dell'Umbria Marche, dott. Vittoria Garibaldi, con la quale ho lavorato molto, e mi ha dedicato in un suo libro di arte un simpatico:“Al novo Archimede! Con tanta simpatia Vittoria G’’ Aprile 1994. Nel 2003, l’Impresa di restauro Tecnireco ha presentato al Concorso Nazionale “RESTRUCTURA” al Lingotto Fiere di TORINO un mio progetto e restauro della Basilica del San Salvatore di Spoleto, che ha vinto il Primo Premio, “La Cazzuola d’Oro” per il migliore intervento sul patrimonio edile ed architettonico effettuate dalle ditte iscritte alla CNA. Posso inviare via e-mail i documenti che confermano quanto scritto. Se avete ingegneri in Italia il mio tel 0743 220451- cel.3292280936. Vivo a Spoleto,Pg- Umbria ho già un PROGETTO per aiutare il recupero del petrolio..telefonate, posso venire anche all’Ambasciata del Messico a Roma e vi dimostro. A mie spese.

SALVIAMO IL MESSICO, UNO DEGLI AMBIENTI PIU’ BELLI DEL MONDO Apprezzando il modo elegante, quasi incredibile, di condurre una trasmissione interessante sulla marea nera, non riesco a capire che cosa i direttori del BP in Messico vogliono farci credere. Forse che dopo mesi, vada tutto bene, di non preoccuparci perché pagheranno tutto. Pagheranno cosa? I pesci morti che non si potranno mangiare, o la pulizia delle spiagge, o un elenco infinito di danni senza sapere a che disastro si arriverà? Pagheranno la noncuranza e l’inefficienza del recupero del petrolio che se la spassa girando allegramente per il mondo uccidendo e distruggendo tutte le creature viventi, animali e vegetali? Lasciamo perdere? Ma come si fa? Io vorrei dare una mano. Siamo tutti coinvolti!!! Tanto per essere chiaro, la mia rabbia non ha niente a che fare con la politica. Anche se sono quasi ottantenne mi sento diciottenne e sono veramente incavolato nero contro tanti geniali distruttori di quel poco di buono che è rimasto sulla Terra, nella nostra Terra e che, purtroppo, sono gli strapagati con i soldi di chi lavora. Credo di non essere il solo arrabbiato e credo che, insieme a tutti altri arrabbiati, abbiamo il diritto di sapere almeno i nomi dei responsabili di questo incredibile e, secondo me, incosciente atteggiamento che certamente non brillerà nella storia. Sono passati mesi e il petrolio se la spassa nel golfo senza che ci si preoccupi di recuperarlo, almeno in parte. Io, negli anni cinquanta, ho lavorato per una ditta aggregata ad un oleificio e ricordo benissimo come si recuperava l’olio d’oliva pulito dall’acqua, dalle foglie e dai materiali estranei. Il luogo attrezzato per il recupero dell’olio era una stanza, di circa 50 mq, con al centro una grande vasca fornita di un sistema per la separazione dei vari elementi. Questa separazione è assicurata dalla differenza dei pesi specifici e garantita dalla fisica, Era un sistema semplice, usato da secoli dai contadini. Non c’erano elementi meccanici, niente pompe, scaricavano a mano bidoni pieni di acqua, olio, foglie, ecc., versavano tutto nella vasca di ca. 30 mq recuperando circa 50 ton. di olio pulito in 24 ore. (Ponziano Verdiani di Spoleto) Pensando al disastro, ho contattato “”BP in Mexico,”” mi ero proposto di aiutarvi e mi hanno aggiunto all'elenco di STATO OPERATIVO : ””OK 686D451C Confirming: > SUBSCRIBE OPERATING STATUS David Manni You have been added to the OPERATING STATUS list.”” Tue, 11 May 2010 OK 686D451C Conferma: > SOTTOSCRITTO OPERANDO di STATO David Manni Lei è stato aggiunto all'elenco di STATO OPERATIVO. Ero felice, ho aspettato con ansia un contatto Poi… Tutto finito, Non ho più avuto alcun messaggio. Ho cercato di contattare altre persone importanti italiane, senza alcuna possibilità di avere un contatto attivo, ho sempre ricevuto domande fisse alle quali si deve rispondere senza mai poter raggiungere qualcosa di utile per un vero colloquio. Allora ho provato con il il Presidente Obama che cercava aiuto: Washington has long ignored in favor of protecting the status quo. So I'm asking for your help today to show that the American people are ready for a clean-energy future. Please add your name to mine: Thank you, President Barack Obama: http://my.barackobama.com/CleanEnergy. Per accedere si devono scrivere diverse cose: la nazionalità, ma l’Italia non esiste nell’elenco; non è valido pensionato, non validi numeri telefonici italiani, ecc. quindi è impossibile accedere. SCRITTO AD OBAMA IL 14 GIUGNO 2010 ORA 20.24 Ma parliamo di cose concrete. Costruendo cassoni di varie misure per il recupero del petrolio, questi si possono usare in vari modi: da una spiaggia, o da barche gestite da volontari per guadagnare qualcosa, oppure industrialmente, dalle petroliere. Per recuperare acqua e petrolio necessita l’uso di pompe aspiranti vacuun. Per le Petroliere occorrono cassoni di importante volume, alcune pompe di grande potenza e, naturalmente, anche per le aperture di uscita dell’acqua e del petrolio grandi aperture orizzontali per evitare ingolfi e assicurare un grande recupero. E’ un sistema semplice ed ho preparato un modellino che dimostra l’efficienza. 16 giugno 2010 Notizia originale