Finale NBA 2008, gara 3: Los Angeles Lakers - Boston Celtics

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 11 giugno 2008


La serie è sul 2 a 0 per i Celtics sui Lakers che giocheranno in casa, allo Staples Center, le prossime 3 gare (la terza solo se necessaria).

La palla a due va ai Lakers, ma Radmanović si fa stoppare da Ray Allen ed è Perkins ha segnare con un lay-up. L'inizio di partita è caratterizzato da molti errori al tiro e da molte palle perse; le due squadre vengono da 6 ore di volo per il viaggio da Boston a Los Angeles e lo spettacolo ne risente: a metà quarto il punteggio è 9-5 Lakers. Phil Jackson cambia le sue scelte difensive rispetto alle due gare precedenti: Fisher si piazza su R.Allen mentre Bryant marca Rondo, ma è pronto a staccarsi e a chiudere su Pierce se questi batte il suo uomo (Radmanović). Kobe Bryant, senza dover spendere energie difensive su R.Allen, parte forte in attacco: 11 punti in questo quarto, andando 4 volte in lunetta (5 su 8 la sua percentuale dalla "linea della carità"). I Boston rimangono in contatto grazie ai punti dalla panchina: ben 9 (5 di Posey e 2 a testa per PJ Brown e Cassell); 20 pari dopo 12 minuti.

Nel secondo quarto partono forte i Lakers che, grazie ai 9 punti di Vujačić e a Kobe Bryant, che segna 19 punti in questo primo tempo, toccano, a 4:00 dal termine, il massimo vantaggio: più 12, 40 a 29. La buona prova di R.Allen autore anch'egli di 9 punti in questo quarto consente alla sua squadra di non perdere il contatto dagli avversari, nonostante le bassissime percentuali di Pierce, 1 su 7, e di Kevin Garnett, 1 su 9 (canestro in schiacciata su alley-oop di R.Allen); ma ci sono 10 rimbalzi, 3 stoppate e 2 assist per "The Big Ticket". Il tabellone dopo il primo tempo recita 43-37 Los Angeles; da registrare, per Boston, l'esordio nella serie di Eddie House.

Inizia il terzo quarto e alla seconda azione di gioco, i Boston perdono Rondo per una distorsione della caviglia; ma la squadra reagisce bene, i Lakers difendono male, forzano in attacco e perdono troppi palloni, i Boston vanno avanti con un parziale di 15-3. In questo parziale Kevin Garnett segna 5 punti consecutivi, mentre il suo avversario, Pau Gasol, non riesce a schiodarsi da quegli unici 2 punti a referto (segnati su tiri liberi nei primi due quarti) e adesso fa registrare 3 palle perse: 54 a 50 per i Celtics a 4:45 dal termine. Nel finale Odom segna 4 punti consecutivi che sono anche i suoi primi punti nella partita e nell'ultima azione segna anche Gasol in semi-gancio; si entra nel quarto finale con i Boston in vantaggio 62 a 60.

Il quarto decisivo si apre con una tripla di Vujačić al quale risponde R.Allen con il quinto canestro da 3 su 5 tentativi, poi i falli condizionano le scelte dei due coach: Leon Powe subisce lo sfondamento da Odom, che esce con 4 falli; stesso destino per Pierce, il suo sfondamento su Jordan Farmar è il quinto fallo personale. Rientra in campo Rondo ma sono i Los Angeles a far registrare un parziale di 7 a 0, grazie ad una tripla di Bryant e a 4 tiri liberi amministrati da Fisher e ancora da Bryant: 73-68 Lakers. Ray Allen ci prova da 3, sbaglia prende il rimbalzo Rondo che segna, poi nelle due azioni successive Gasol cattura due rimbalzi offensivi che trasforma in 4 punti, i Los Angeles sono avanti di 7.

Pierce e Garnett riportano i Celtics a 2 punti sotto quando mancano 2:41 al termine della gara; sbaglia Vujačić ma sbaglia anche House e siamo sempre 78-76 a meno di 2:00 minuti. Porta palla Bryant, Garnett decide di raddoppiare, il numero 24 dei Los Angeles scarica su Odom, che trova ancora Vujačić in angolo che segna la tripla del più 5. Quando il cronometro segna 1:04 i Lakers sono ancora aventi 5 ed è Bryant con la palla, stavolta non c'è raddoppio e l' "MVP" di quest'anno segna battendo R.Allen; per i Boston House riaccende le speranze con un canestro da 3, ma ancora Bryant, ancora contro R.Allen, segna il canestro che manda i titoli di coda. La squadra di Jackson vince gara 3 e mantiene inviolato il suo terreno; sono i Lakers, al pari degli Atlanta Hawks, l'unica squadra imbattuta in casa in questi playoff. Il risultato finale recita Boston 81 - Los Angeles 87.

La partita odierna, che vede la prima vittoria dei Lakers nella serie, fa anche registrare il punteggio complessivo più basso mai avuto in una gara finale tra queste due squadre (178 punti). Il grande protagonista della serata è Kobe Bryant con 36 punti, ben supportato da Vujačić autore di 20 punti in 28 minuti giocati; mentre nelle file dei Boston il solo Ray Allen non basta, 25 sono i punti per "Candyman". Le altre due stelle non brillano: 6 su 21 per Garnett, che fa anche registrare 3 perse; 3 perse anche per Pierce, che ha un fatturato di 6 punti con 2 su 14 al tiro.

Fonti[modifica]

  • Diretta della partita su SKY Sport 2 a partire dalle ore 2:45 del 11 giugno 2008


Ricerca originale
Questo articolo (o parte di esso) si basa su informazioni frutto di ricerche o indagini condotte da parte di uno o più contributori della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.