L'euro compie 10 anni, e da gennaio è anche in Slovacchia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 30 dicembre 2008

Euro banknotes.png

Sono passati dieci anni da quando l'euro fece il suo primo ingresso nell'economia: era il 1° gennaio del 1999. Ci vollero ancora tre anni prima che entrasse effettivamente nelle tasche dei cittadini dell'eurozona, nel 2002.

Del primo periodo della sua vita si ricordano i minimi storici nel confronto con il dollaro nell'ottobre del 2000, a quota 0,8230. Poi il rafforzamento, che è culminato nel record assoluto dello scorso 15 luglio, con l'economia USA in crisi, al cambio di 1,6038.

In questi giorni però è la sterlina inglese che perde colpi, scambiata a 0,97993 con l'euro e avvicinatasi al pareggio. Una robustezza, quella dimostrata dalla moneta unica, che fa piacere alle economie in questo periodo di crisi finanziaria e che potrebbe spingere altri paesi ad aderirvi.

Come la Slovacchia, che da questo gennaio sarà il sedicesimo membro di Eurolandia. Il presidente della Commissione europea José Manuel Durão Barroso dichiara: «Sono felice di celebrare con l'ingresso della Slovacchia il decimo anniversario dell'Euro. Il passaggio alla moneta unica porterà la Slovacchia nel cuore politico ed economico dell'Europa, a meno di dieci anni dall'adesione all'Unione Europea».

Fonti[modifica]