LIPU e WWF chiedono di usare meglio i fondi UE per la biodiversità

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

25 luglio 2006

È partita oggi la richiesta dai Presidenti italiani del W.W.F., Fulco Pratesi e da quello della L.I.P.U., Giuliano Tallone al Sottosegretario del Ministro dell'Economia Paolo Cento per chiedere una spesa più consapevole dei fondi dell'UE per la tutela della biodiversità.

La richiesta è stata pensata durante un incontro organizzato a Roma dalle due associazioni ambientalistiche per la programmazione dei Fondi Strutturali dell'Unione Europea per il periodo 2007-2013.

Al Sottosegretario sono stati anche denunciati i rischi del Piano strategico Nazionale messo a punto dal Governo precedente, in quanto "limita fortemente la possibilità di cogliere tutte le opportunità finanziarie offerte dall'Unione Europea per la tutela della biodiversità, facendo gravare gli oneri esclusivamente sul bilancio ordinario dello Stato e sui bilanci ordinari delle Regioni", come spiegano Pratesi e Tallone.

Cento ha riposto dichiarando di essere condividere i loro pareri ed ha aggiunto che mostrerà ai Ministri competenti, durante la programmazione dei 25.000 milioni di euro, la necessaria attenzione per la tutela della biodiversità.

Fonti