Mastella a New York per il Columbus Day: "Clima da neo-terrorismo"

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 7 ottobre 2007

Il ministro della giustizia italiano, Clemente Mastella, in visita a New York per il 511° Columbus Day (la giornata celebrativa che ricorda la scoperta dell'America da parte di Cristoforo Colombo, il 4 ottobre 1492) ha commentato con durezza la situazione e gli scontri politici in questi giorni, mentre si recava in visita al quartiere italiano della grande metropoli statunitense: «Questo clima rischia di essere un terreno di coltura di un neo-terrorismo che in Italia non è mai sparito completamente», per poi aggiungere che «questo clima rischia di essere uguale a quello della prima volta in cui venne messa in discussione la legittimità di un governo della Dc».

Il guardasigilli parteciperà domani alla sfilata del Columbus Day come ospite d'onore per l'Italia.

In questi giorni, lo scontro politico si è fatto sempre più forte, sia per la richiesta di trasferimento del sostituto procuratore di Catanzaro Luigi de Magistris, che per le polemiche sull'utilizzo di un aereo di Stato per andare al Gran Premio di Monza, assieme al vice-premier Francesco Rutelli.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]