Nigeria: esplode un oleodotto, molti morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 26 dicembre 2007

Un ennesimo furto di petrolio da un oleodotto che si trasforma in una strage. Sono decine le vittime, circa 40, investite mortalmente dall'esplosione di una conduttura per il trasporto dell'oro nero nella zona di Lagos, la capitale dello stato africano della Nigeria.

Un responsabile dell'organizzazione umanitaria della Croce Rossa ha detto: "Da quello che si capisce, c'era una falla nell'oleodotto e le persone erano attorno per prendere il petrolio." La fuoriuscita di petrolio, liquido estremamente infiammabile, avrebbe poi provocato una enorme deflagrazione seguita subito dopo dall'incendio.

Il 12 maggio del 2006, una situazione analoga aveva ucciso 200-250 persone nella stessa periferia della capitale nigeriana.


Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]