Olimpiadi 2008, Atletica leggera: Baldini chiude la maratona al 12° posto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 24 agosto 2008

Stefano Baldini alla maratona di Londra

Nella maratona maschile svoltasi nella nottata passata, ha visto Stefano Baldini chiudere al 12° posto.

A causa di un infortunio, uno stiramento, subito il 16 agosto, il maratoneta non si è potuto preparare adeguatamente e nella gara ne ha risentito, staccandosi fin dai primi minuti dalle prime posizioni. Si era infortunato anche alla maratona di Londra, che l'aveva costretto ad uno "stop" di un mese.

L'oro va al kenyano Samuel Kamau Wanjiru che chiude la competizione segnando il record olimpico di 2 ore 6 minuti e 32 secondi.

A fine gara, Baldini ha dichiarato: «A 37 anni, dopo 18 anni di carriera ad altissimo livello, l'orgoglio ci vuole e altrimenti non arrivi. Ho dimostrato che lavorando seriamente con costanza ed essendo pulito si può durare a lungo. Il bilancio è assolutamente positivo, concludo con sei medaglie a livello internazionale, piazzamenti ovunque e record italiani. Mi sono tolto le mie soddisfazioni».

Il maratoneta ha poi parlato della gara appena conclusa affermando: «I primi 10 km sono stati un po' problematici, però sono partito abbastanza piano, in modo da riscaldarmi bene e in questo modo sono riuscito a gestire abbastanza bene la situazione. Oggi non ho fatto niente di eccezionale, normale per quello che so fare io e quindi, correndo in difesa, è venuta una classifica sufficiente anche se mi sarebbe piaciuto chiudere in un altro modo. Quattro anni fa era un'altra cosa, non credevo di arrivare fino a qua. Alla fine, con tutti i casini che ho avuto in questi quattro anni, credo che sia andata discretamente».

Sì è poi complimentato con il vincitore della competizione, definendolo un "grande erede", ed ha concluso il suo discorso parlando della situazione sui diritti umani in Cina: «Spero se ne continui a parlare anche da domani in poi. Noi abbiamo fatto il nostro dovere e le gare hanno dimostrato che lo sport è un collante incredibile. Pechino ci ha dato un'immagine di se molto positiva, poi i problemi non si risolvono in 20 giorni».

Beijing 2008
Segui lo Speciale dedicato alla XXIX Olimpiade estiva.


Fonti[modifica]