Questa pagina è protetta

Perugia: carabiniere ferito alla testa, è in coma farmacologico

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

2 aprile 2006
Il vicebrigadiere dei Carabinieri Giampaolo Sottosanti è stato ferito alla testa, nei pressi di Perugia, da un colpo d'arma da fuoco. Sottoposto ad intervento chirurgico, il militare trentunenne è attualmente ricoverato nel Reparto di Rianimazione dell'Ospedale Santa Maria di Perugia in stato di coma farmacologico indotto. La prognosi è riservata e le sue condizioni sono definite gravissime.

Alle tre del mattino di ieri, il vicebrigadiere Sottosanti - recentemente impegnato nel servizio di carabiniere di quartiere - si trovava in prossimità del cimitero di Ponte San Giovanni, una frazione di Perugia. Fuori servizio, Sottosanti aveva contattato la Centrale operativa dell'Arma, chiedendo l'ausilio dei suoi colleghi.

All'arrivo della gazzella, gli uomini del radiomobile hanno rinvenuto l'auto del Sottosanti, ferma nel piazzale antistante il cimitero: i vetri dei finestrini laterali anteriori frantumati, un foro sul parabrezza. Sottosanti era seduto al posto di guida, impugnava ancora la pistola, il suo viso era sporco di sangue.

Non è noto il motivo per il quale il vicebrigadiere si trovasse in quel luogo a quell'ora di notte. Forse per eseguire un'indagine personale o per incontrare o sorvegliare qualcuno.

Sottosanti risiede a Ponte San Giovanni e, secondo alcune indiscrezioni, che non hanno ancora trovato conferme ufficiali, aveva chiesto aiuto ai colleghi segnalando un inseguimento di un'auto condotta da un cittadino albanese, noto per i suoi precedenti.

Fonti