Primi verdetti ai Mondiali

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

19 giugno 2006

Gruppo A[modifica]

Dopo la seconda giornata, il Girone A ha già emesso il proprio verdetto sulle qualificazioni. Grazie alle vittorie sulla Polonia e sulla Costa Rica, sia la Germania che l'Ecuador si qualificano per gli ottavi di finale. L'ultima giornata del girone vedrà lo scontro diretto tra le due formazioni che assegnerà il primo posto alla squadra vincente; in caso di pareggio il girone verrà vinto dai sudamericani in virtù della migliore differenza reti. L'altra partita, Polonia-Costa Rica, ha a questo punto valore solo statistico, essendo entrambe le squadre matematicamente eliminate.

Gruppo B[modifica]

Con la vittoria a fatica sul Trinidad e Tobago, l'Inghilterra si qualifica con un turno di anticipo per gli ottavi di finale. In seguito alla sconfitta contro la Svezia, il Paraguay è eliminato, ma per avere la certezza della qualificazione agli ottavi gli svedesi dovranno strappare almeno un pareggio agli inglesi nella sfida di martedì. Rimane difficile la qualificazione di Trinidad e Tobago: oltre a sperare nella sconfitta della Svezia, i caraibici dovranno vincere con quattro reti di scarto contro il Paraguay.

Gruppo C[modifica]

Grazie alle vittorie sulla Serbia e Montenegro e sulla Costa d'Avorio, sia l'Argentina che l'Olanda si qualificano per gli ottavi di finale. L'ultima giornata del girone vedrà lo scontro diretto tra le due formazioni che assegnerà il primo posto alla squadra vincente; in caso di pareggio il girone verrà vinto dai sudamericani in virtù della migliore differenza reti. L'altra partita, Costa d'Avorio-Serbia-Montenegro, ha a questo punto valore solo statistico, essendo entrambe le squadre matematicamente eliminate.

Gruppo D[modifica]

Il Portogallo si qualifica al prossimo turno, battendo anche l'Iran, dopo l'Angola. Angola che dal canto suo ottiene un ottimo pareggio con il Messico, salendo ad un punto. Per l'assegnazione del primo posto in classifica fondamentale il big-match del 21 giugno tra Portogallo e Messico, con l'Angola che potrebbe scavalcare quest'ultimo in caso di vittoria contro l'Iran e sconfitta dei messicani.

Gruppo E[modifica]

Dopo la seconda giornata di partite, la situazione del girone E è la più tirata di tutto il campionato. Tutte e 4 le squadre possono ancora passare il turno e tutto verrà deciso il 22 giugno sebbene all'Italia basterebbe un pareggio per passare il turno.

Gruppo F[modifica]

Nonostante non abbia dato dimostrazione di tutte le sua qualità, il Brasile ha quasi la certezza di passare il turno come prima del girone. Con 6 punti e una differenza reti di +3, sarebbe veramente un colpo di scena vedere eliminati i carioca. Il secondo posto è invece conteso dalle altre tre formazioni, fra le quali spicca l'Australia che con un pareggio, salvo in caso di un risultato esorbitante da parte del Giappone sui brasiliani, otterrebbe la qualificazione.

Gruppo G[modifica]

Unica certezza di questo girone è l'esclusione prematura del Togo. Le altre tre formazioni si contendono la qualificazione quasi ad armi pari. Più avvantaggiata di tutte è la Svizzera, che anche con un pareggio passerebbe il turno. La Francia è invece obbligata a vincere se vuole ancora sperare.

Gruppo H[modifica]

La Spagna è già qualificata, mentre all'Ucraina basta un pareggio per passare il turno. Sono comunque ancora in lizza per accedere gli ottavi anche Tunisia e Arabia Saudita, che sono però costrette a vincere.


Ricerca originale
Questo articolo (o parte di esso) si basa su informazioni frutto di ricerche o indagini condotte da parte di uno o più contributori della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.


Articoli correlati[modifica]