Somalia: l'ultimatum per il pagamento del riscatto del mercantile ucraino "Faina" è scaduto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 14 ottobre 2008
Il termine imposto dai pirati somali per il pagamento del riscatto del mercantile ucraino "Faina", del suo equipaggio e del carico di armi presente a bordo, è scaduto senza conseguenze.

La nave è attualmente mantenuta sotto stretta sorveglianza da varie unità navali militari presenti in zona. Da alcune fonti si apprende che i militari stanno bloccando l'arrivo di viveri e rifornimenti ai pirati.

I banditi, dal canto loro, stanno cercando di prendere tempo e sembra che vogliano spostare il termine dell'ultimatum.

Anche il governo somalo, come già fatto dalla NATO, ha autorizzato le navi militari ad usare la forza.

Intanto, i parenti dei marittimi sequestrati chiedono di pagare il riscatto.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]