Spari vicino a Palazzo Chigi, mentre il governo presta giuramento

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 1 maggio 2013

Palazzo del Quirinale. È la residenza ufficiale del presidente della Repubblica Italiana.

Domenica 28 aprile sono stati sparati dei colpi di arma da fuoco di fronte alla sede del governo Italiano. Secondo l'agenzia Reuters, un testimone ha indicato di aver udito circa 8 spari. Questo è successo nello stesso giorno in cui il nuovo governo prestava giuramento.

L'agenzia Reuters riporta che almeno due carabinieri sono stati colpiti e l'attentatore è stato arrestato.

Il processo di scelta del nuovo governo è durato due mesi, ed è terminato con la nomina di Enrico Letta (PD) come primo ministro avvenuta domenica. Il Partito Democratico ha formato un governo di coalizione con il Popolo della Libertà dell'ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Letta era al palazzo del Quirinale, a meno di un chilometro di distanza quando è avvenuta la sparatoria, per il varo del nuovo governo.

Fonti[modifica]

Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di As Italy prepares for new government, shots fired near prime minister's office, pubblicato su Wikinews in inglese.