Terremoto del Centro Italia: arrestato "sciacallo" che andava a rubare nella devastata Amatrice

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

venerdì 26 agosto 2016

Stamattina un uomo di 45 anni, scoperto a forzare con un cacciavite la porta di ingresso di un'abitazione abbandonata a causa del terremoto, è stato arrestato per sciacallaggio da una pattuglia di carabinieri comandata dal capo della stazione di Leonessa. Colto in flagrante, l'uomo ha tentato di divincolarsi dalle forze dell'ordine, ferendo uno dei carabinieri.

Dopo la tentata fuga, il pluripregiudicato è stato perquisito e in una delle tasche gli è stato trovato un biglietto ferroviario di sola andata sulla tratta Napoli-Roma. Questa è la prova, secondo i carabinieri, che il napoletano è andato ad Amatrice solo per razziare gli oggetti presenti nelle abitazioni fatte evacuare.

M.M., che già era stato arrestato per detenzione di stupefacenti, ora dovrà rispondere alle accuse delle forze dell'ordine di rapina impropria e di lesioni personali. Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha dato disposizioni al Comune di costituirsi parte civile nel processo contro M.M., che adesso si trova imprigionato nel carcere di Rieti.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Terremoto del Centro Italia nel 2016.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]