Thailandia il premier vende la propria azienda 2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

23 gennaio 2006

Per evitare conflitti di interesse, il premier thailandese vende la propria azienda[modifica]

La famiglia del primo ministro thailandese, Thaksin Shinawatra, ha venduto il proprio pacchetto azionario nell'industria di telecomunicazioni Shin Corporation per l'equivalente di un miliardo e mezzo di euro.
Con questa mossa, il primo ministro ha voluto eliminare il conflitto di interessi di cui era continuamente accusato. Già nel 2001, alla sua nomina, Thaksin aveva trasferito tutte le quote in suo possesso ai figli e al cognato, ma questo non era bastato per sopire le polemiche.
Oltre ai motivi politici, il notevole guadagno economico che ne è derivato, ha certamente aiutato la decisione del primo ministro. Dal 2001 il valore delle azioni è triplicato, aumentando ulteriormente di un altro 27% dall'ottobre scorso, alle prime indiscrezioni sulla vendita.

Il pacchetto azionario è stato acquisito da un gruppo di investitori ufficiali guidati dalla società controllata dello stato di Singapore, la Temasek.

La Shin Corporation è un'azienda strategica del sud-est asiatico, in cui convergono società come la Ais (primo gestore delle telefonia thailandese) e la iTv (unica televisione privata nazionale).

Fonti[modifica]

  • Corriere della Sera 24 gennaio 2006