XXIX Olimpiade: designate tre aree dove poter svolgere le proteste

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 23 luglio 2008

Una manifestazione di protesta, pro e contro Tibet, durante il passaggio della torcia olimpica a San Francisco

Liu Shaowu, responsabile alla sicurezza del Beijing Organizing Committee, ha annunciato la designazione di tre aree pubbliche dove potranno svolgersi le proteste contro la Cina. Queste tre aree sono i parchi di Ritan, Shijie Gong e Zi Zhuyuan. Il primo si trova ad est, il secondo a sud-ovest ed il terzo a nord-ovest, tutti vicini al centro città.

Chi vorrà organizzare le proteste dovrà chiedere l'autorizzazione presso le autorità locali e dovrà sottostare alle leggi cinesi. In questo modo si cerca di avere più sicurezza in città tenendo sotto controllo e limitando le manifestazioni di protesta in tre aree dedicate.

LiuShaowu ha ricordato agli atleti che «devono rispettare l'articolo 51 della Carta olimpica, che impedisce qualsiasi tipo di propaganda etnica, religiosa o politica all'interno dei siti olimpici.».

Beijing 2008
Segui lo Speciale dedicato alla XXIX Olimpiade estiva.


Fonti[modifica]