'Ndrangheta: arrestato Domenico Condello, finisce la sua latitanza dopo 20 anni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 11 ottobre 2012

Termina la latitanza di Domenico Condello superboss a capo della 'Ndrina dei Condello di Reggio Calabria, cugino del Supremo Pasquale Condello arrestato nel 2008 e considerato uno dei vertici della 'Ndrangheta calabrese.

Domenico Condello alias Micu U pacciu era ricercato dal 1993 per omicidio, associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, rapina ed armi, protagonista della Seconda guerra di 'ndrangheta, faceva parte del cartello mafioso Condello-Imerti contrapposto ai De Stefano-Tegano durante gli anni 80' e primi 90' del secolo scorso ma in regime di pax mafiosa ormai da tantissimi anni, Condello era inserito nell'elenco del Ministero dell'Interno dei 30 più pericolosi latitanti ricercati in Italia.

Il Boss è stato arrestato a Reggio Calabria dal Ros dei Carabinieri attorno alle 22 del 10 ottobre 2012, secondo gli investigatori il suo è un arresto storico in quanto era l'ultimo dei Condello libero.

Fonti[modifica]