È a Maratea il festival più lungo d'Italia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Maratea, mercoledì 1 giugno 2011

Il centro storico di Maratea.

Nasce il Maratea Scena, il festival più lungo d'Italia: ben cinquanta eventi culturali in 100 giorni, per rilanciare l'appeal turistico-culturale della cittadina lucana. Il festival è stato presentato il 28 maggio alla Casa del Cinema di Roma in una conferenza stampa in cui il sindaco marateota Mario Di Trani ha indicato l'iniziativa come «un rilancio importante dell'immagine della città» e «un'operazione di marketing sul territorio, al fine di valorizzare sempre di più la grande potenzialità turistica e culturale di Maratea».

La cittadina tirrenica, dopo affiancato alla figura dell'assessore al turismo quella del direttore artistico, individuato nel prof. Gennaro Colangelo, vuole con questa serie di eventi scrollarsi di dosso la stagionalizzazione della sua vita turistica, da tempo relegata ai soli mesi di luglio e agosto.

Il festival è partito il 28 maggio e si concluderà l'11 settembre, con una commemorazione della strage delle Torri Gemelle di New York. Tutto in «un grande Festival» - come spiega il direttore artistico Colangelo - «con valenza triennale, il cui intento è quello di offrire uno spettacolo continuo e diversificato in innumerevoli sezioni, da giugno a settembre, di eventi che abbraccino l'intera sfera della cultura, dello spettacolo e dello sport, non limitando più così l'interesse»

Gli eventi in programma prevedono, oltre a una attenzione particolare alla ricorrenza storica del 150º dell'Unità con la commemorazione del patriota Costabile Carducci e un convegno sull'idea di unità nazionale, serate jazz, rassegne cinematografiche, regate storico-religiose, omaggi a Nino Rota e Antonio Salieri, ma anche singolari curiosità come il concerto dei grammofoni e la scalata ai monumenti della cittadina on attori, poeti, acrobati, ballerini nella notte di S. Lorenzo. È stato anche ripristinato lo storico Premio Maratea con un riconoscimento speciale a Franca Valeri.

Fonti[modifica]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Maratea.