È morto Cino Tortorella: non fu solo Mago Zurlì

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Cino Tortorella nel 1968 allo Zecchino d'Oro

giovedì 23 marzo 2017
Cino Tortorella è morto oggi nella sua casa a Milano, a 89 anni. Ottenne grande notorietà con il personaggio di Mago Zurlì e con la trasmissione Lo Zecchino d'Oro. Ma nella sua ricca carriera professionale fu soprattutto un autore e regista di trasmissioni televisive. Fu anche pioniere della televisione commerciale italiana della quale con Beppe Recchia fu nella fase pionieristica il più importante regista. Dopo aver preso parte all'esperienza di Telealtomilanese, nel 1977 assieme agli amici Enzo Tortora e Renzo Villa fu tra i fondatori di Antenna 3 per la quale in veste di autore e regista curò alcune delle principali trasmissioni tra cui le trasmissioni cult Il Pomofiore e La Bustarella. Consulente di altre importanti trasmissioni per bambini come Bravo, Bravissimo in onda anche sui canali Mediaset, era appassionato di gastronomia. Si distinse particolarmente per l'impegno profuso nella difesa dell'amico Enzo Tortora durante la tristemente nota vicenda giudiziaria.

La camera ardente sarà allestita lunedi 27 marzo dalle 9.00 alle 13.00 nella sede del Piccolo Teatro in via Rovello 2 a Milano, e i funerali si svolgeranno alle 14.45 nella chiesa "Divina Provvidenza" a Quinto Romano, piazza Luigi Arpino, sempre a Milano.

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Cino Tortorella.