È morto a 54 anni il procuratore sportivo Mino Raiola

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 30 aprile 2022

Mino Raiola a Haarlem nel 1994: la famiglia vi gestiva un ristorante

È morto oggi Mino Raiola, uno dei procuratori sportivi più famosi al mondo. Sotto la sua ala aveva calciatori come Zlatan Ibrahimovic, Paul Pogba, Erling Haaland, Marco Verratti e Gianluigi Donnarumma.

Giovedì circolava in rete e in molte testate giornalistiche la notizia della sua presunta morte, smentita dal primario del San Raffaele Alberto Zangrillo e dal suo staff: Raiola era ricoverato in gravissime condizioni.

Twitter Logo.png [EN]
« Current health status for the ones wondering: pissed off second time in 4 months they kill me. Seem also able to ressuscitate. »
[IT]
« Stato di salute attuale per chi se lo stesse chiedendo: incazzato [perché è] la seconda volta in 4 mesi che mi uccidono. Sembrano anche in grado di rianimarmi. »

A dare la notizia della sua morte, avvenuta sabato, è stata la famiglia tramite i suoi canali social:

Twitter Logo.png « Con infinito dolore annunciamo la scomparsa di Mino, il più straordinario procuratore di sempre. Mino ha lottato fino all’ultimo istante con tutte le sue forze proprio come faceva per difendere i calciatori. E ancora una volta ci ha resi orgogliosi di lui, senza nemmeno rendersene conto. Mino è stato parte delle vite di tanti calciatori e ha scritto un capitolo indelebile della storia del calcio moderno. Ci mancherà per sempre e il suo progetto di rendere il mondo del calcio un posto migliore per i calciatori sarà portato avanti con la stessa passione. Ringraziamo di cuore coloro che gli sono stati vicini e chiediamo a tutti di rispettare la privacy di familiari e amici in questo momento di grande dolore. »

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Mino Raiola.