Allarme tifone in Cina, evacuata la città di Shangai

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 18 settembre 2007

Un'immagine del tifone scattata ieri dal satellite

È di nuovo allarme tifoni in Cina, dove una forte tempesta sta minacciando la provincia orientale di Zhejiang e la vicina città di Shanghai, poco più a nord, provocando l'evacuazione preventiva di un milione e mezzo di abitanti.

Secondo l'agenzia di stampa cinese Xinhua, l'est della Cina, inclusa l'area commerciale di Shanghai, sarebbe pronta a quello che potrebbe essere il tifone più distruttivo negli ultimi dieci anni: il tifone Wipha, con raffiche che raggiungono quasi i 200 km orari, potrebbe abbattersi sulle coste nelle prime ore di mercoledì.

La gravità è accentuata dall'alta densità abitative e dalla grande rilevanza economica della zona.

Non molto tempo fa, ad agosto, il tifone Saomai si era abbattuto, con un'intensità simile a quella di Wipha, sulle coste cinesi, provocando la morte di almeno quattrocento persone.

Fonti