Andrista: catturato il «Badalisc», inizia la festa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

lunedì 5 gennaio 2009

Il Badalisc


È stato catturato ieri il Badalisc, la bestia mitologica della tradizione della Val Camonica che si aggira nei boschi di Andrista, frazione di Cevo.

L'evento ha dato il via alla festa: i cacciatori, dopo aver legato la bestia, l'hanno condotta per le vie del paese, dove una coppia di nonni e una avvenente signorina hanno cercato di accattivarsene le simpatie per farsi consegnare il "discorso".

Il Badalisc, messo alle strette, presso il terrazzo della struttura comunale, ha consegnato il papiro al suo catturatore-accompagnatore, che rivolgendosi alla popolazione ha raccontato, in modo satirico, e mischiando rime a dialetto, gli avvenimenti dell'anno passato.

Non sono passati inosservati agli occhi del Badalisc le notizie scabrose di furti, amoreggiamenti, e pettegolezzi suoi nuovi agricoltori arrivati dalla bresciana. In seguito la bestia è stata quindi portata a riposo fino a domani quando, dopo la lauta cena, verrà liberata nei boschi fino alla prossima cattura durante l'epifania del 2010.

Paola Maffessoli, del comitato «Amici del Badalisc», ma non figurante (questi sono esclusivamente maschili): «la nostra è una festa unica nel suo genere ed è difficile raccontare il fascino che la circonda: molti lo hanno scoperto perché vi hanno partecipato e tanti altri lo possono provare venendo ad Andrista».

Fonti[modifica]