Arrestato a Bangkok l'assassino della bimba modella

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 17 agosto 2006

La polizia thailandese ha arrestato a Bangkok su mandato di cattura della polizia americana John Mark Karr, ex maestro elementare, che dieci anni fa avrebbe ucciso la bimba modella di sei anni JonBenet Ramsey, occultandone il corpo nello scantinato della villa della bambina.

Il caso era apparso subito un mistero per la polizia, che in un primo momento aveva sospettato dei genitori, e in particolare della madre, Pasty Ramsey, che il 26 dicembre 1996 aveva denunciato la scomparsa della bimba. Poche ore dopo, il corpo della piccola era stato ritrovato legato, uccisa da soffocamento.

Dopo l'accusa, la madre aveva subito ipotizzato che l'autore del delitto fosse stato un esterno alla famiglia, ma non sono mai state trovate prove in questo senso. Oggi la svolta nelle indagini, che dopo un pedinamento di 21 giorni, hanno portato all'arresto di Karr, che durante l'interrogatorio avrebbe confessato l'omicidio. L'uomo avrebbe anche dichiarato di essersi innamorato della bambina quando aveva 31 anni (oggi ne ha 41), e che la sua morte è stata accidentale e non intenzionale.

L'uomo verrà ora estradato negli Stati Uniti per sostenere il processo che metterà la parola fine ad una storia durata dieci anni, e che ha spaccato l'opinione pubblica americana.

Fonti