Arrestato ex numero due del SISMI per l'inchiesta Telecom

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Roma, martedì 12 dicembre 2006

Nell'ambito dell'inchiesta sulle intercettazioni illegali effettuate attraverso la Telecom, è stato arrestato l'ex numero due del Servizio segreto militare, Marco Mancini, con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione.

Mancini, nell'estate di quest'anno, era già stato arrestato per il rapimento dell'imam di Milano Abu Omar; il processo per questi avvenimenti si terrà agli inizi del 2007, con la richiesta di rinvio a giudizio dell'ex funzionario.

Secondo la difesa di Mancini, il provvedimento sarebbe eccessivo.

Fonti