Benedetto XVI al Pontificio Consiglio per la Cultura: «Troppa superficialità nella Chiesa»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 8 marzo 2008

Papa Benedetto XVI

Papa Benedetto XVI lancia l'allarme: la Chiesa cattolica è «snaturata» dalla secolarizzazione, superficialità e l'edonismo.

Nel corso dell'udienza con gli aderenti del dicastero guidato dall'arcivescovo Gianfranco Ravasi, il Pontificio Consiglio della Cultura, Ratzinger dice che la secolarizzazione, «che spesso si muta in secolarismo abbandonando l’accezione positiva di secolarità», è un'insidia della Chiesa.

Il Pontefice continua poi: «Non è soltanto una minaccia esterna per i credenti, ma si manifesta già da tempo in seno alla Chiesa stessa». «Snatura dall’interno e in profondità la fede cristiana e, di conseguenza, lo stile di vita e il comportamento quotidiano dei credenti. Essi vivono nel mondo e sono spesso segnati, se non condizionati, dalla cultura dell’immagine che impone modelli e impulsi contraddittori, nella negazione pratica di Dio».

Il Santo Padre ha poi accusato: «Non c’è più bisogno di Dio, di pensare a lui e di ritornare a lui. Inoltre, la mentalità edonistica e consumistica predominante favorisce, nei fedeli come nei pastori, una deriva verso la superficialità e un egocentrismo che nuoce alla vita ecclesiale».

Fonti