Benedetto XVI conferma Camillo Ruini alla presidenza della CEI

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

14 febbraio 2006

Papa Benedetto XVI conferma il cardinale Camillo Ruini a presidente della CEI, anche se con un incarico a tempo, "fino a che non si provveda altrimenti".

La notizia è arrivata attraverso il comunicato vaticano: «Il Santo Padre ha confermato presidente della Conferenza Episcopale Italiana, donec aliter provideatur, l'eminentissimo cardinale Camillo Ruini, suo vicario generale per la diocesi di Roma». La formula indica chiaramente una conferma provvisoria, distinguendola da quella statutaria che ha una durata di cinque anni.

Alla notizia è seguito un coro di congratulazioni da parte degli esponenti politici italiani.

La conferma al vertice della CEI di Ruini, segue una serie di indiscrezioni e di fuga di notizie avvenute nei giorni scorsi sulla scelta di un nuovo presidente.

Il porporato, che compirà 75 anni il 19 febbraio, è ormai al termine del suo terzo mandato, ed era ben conscio che non ve ne sarebbe stato un quarto. Il gesto del Papa ha voluto porre fine alle polemiche suscitate, confermando la fiducia a Ruini ed in attesa della scelta di un successore, con tempi e modalità che saranno solo suoi. Il Papa ha quindi concesso a Ruini un "ultimo giro", che potrebbe durare alcuni mesi, ma anche di più.

Fonti