Benedetto XVI interviene sull'emergenza immigrazione: «I politici trovino soluzioni concrete»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 31 agosto 2008

Papa Benedetto XVI

Nel consueto Angelus domenicale, papa Benedetto XVI ha lanciato un appello agli stati dell'Europa, affinché si impegnino per accogliere gli immigrati clandestini. Chiaro il riferimento ai numerosi sbarchi di immigrati irregolari sulle coste del Mediterraneo.

Da Castel Gandolfo Ratzinger afferma: «I Paesi europei e comunque quelli meta di immigrazione sono, tra l'altro, chiamati a sviluppare di comune accordo iniziative e strutture sempre più adeguate alle necessità dei migranti irregolari». «Allo stesso tempo questi ultimi, poi, vanno pure sensibilizzati sul valore della propria vita - continua il Papa -, che rappresenta un bene unico, sempre prezioso, da tutelare di fronte ai gravissimi rischi a cui si espongono nella ricerca di un miglioramento delle loro condizioni e sul dovere della legalità che si impone a tutti».

«Come Padre comune - sottolinea il Pontefice - sento il profondo dovere di richiamare l'attenzione di tutti sul problema e di chiedere la generosa collaborazione di singoli e di istituzioni per affrontarlo e trovare vie di soluzione. Il Signore ci accompagni e renda fecondi i nostri sforzi!».

Fonti