Bergamo: cane abbandonato in casa per 2 mesi, salvato dall'ENPA

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 16 agosto 2007

I volontari della Sezione di Bergamo dell'Ente Nazionale Protezione Animali, assieme alla Polizia locale di Alzano Lombardo ed ai Vigili del Fuoco, hanno tratto in salvo un cane, abbandonato da oltre due mesi all'interno di un'abitazione.

L'allarme è stato lanciato da una vicina di casa che, uditi alcuni rumori provenienti da un appartamento che riteneva essere disabitato, ha visto attraverso una persiana rimasta socchiusa l'animale, circondato da sporcizia ed escrementi. Gettato del cibo al cane, la donna ha subito chiamato i soccorsi.

L'animale si è nutrito, in questi mesi, dapprima mangiando cibo per umani, lasciato all'interno dell'abitazione, per poi addentare cartone e polistirolo per sedare i morsi della fame. Al momento del ritrovamento pesava sei chili, circa la metà del suo peso ideale.

Duro il commento dei dirigenti della locale sezione della Protezione Animali: «Faremo il possibile per individuare il responsabile di questa crudeltà e assicurarlo alla giustizia. Si tratta infatti di un maltrattamento gravissimo: l'autore di questo abbandono rischia una multa pesante, ma anche il carcere».

Fonti[modifica]

Altri collegamenti[modifica]

  • Il comunicato stampa diramato dalla Sezione ENPA di Bergamo. Contiene anche le foto del cane salvato e dell'interno dell'abitazione dove è stato abbandonato.