Bertinotti: Mediaset deve "dimagrire"

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

23 aprile 2006

Far "dimagrire" Mediaset in pubblicità ed in numero di reti, anche attraverso nuovi provvedimenti legislativi, per combattere le condizioni di "monopolio, duopolio e oligopolio": questa la ricetta proposta da Fausto Bertinotti, segretario di Rifondazione comunista, intervistato da Lucia Annunziata. Sulla tv pubblica, il leader Prc ha dichiarato: "Penso che il carattere pubblico della Rai, di una Rai che lavora in direzione della cittadinanza, in direzione del popolo, sia uno strumento fondamentale anche di una nuova politica economica, non solo di una politica sociale".

Bertinotti è anche intervenuto sulla formazione del nuovo governo: "In generale preferisco i ministri politici. I tecnici avanzano delle proposte, poi sono i politici che decidono".

Sui conti pubblici, Bertinotti ha dichiarato di essere "contrarissimo all'idea di tagli drastici" in vista della prossima Finanziaria. "Non faremo un programma di lacrime e sangue", ha aggiunto, precisando: "faremo un programma di giustizia sociale e di risanamento". Circa il mercato del lavoro, il segretario di Rifondazione ha affermato: "Apparteniamo al partito che è propenso all'abrogazione della legge Biagi ma il programma di governo è ineccepibile", volto alla "ricostruzione della centralità del contratto a tempo indeterminato; riconduzione dei contratti a tempo determinato alle fattispecie che non consentano alternative, come la stagionalità; aumento del costo del contratto a tempo determinato". "La lotta alla precarietà", ha chiarito Bertinotti, "sarà la divisa del prossimo governo dell'Unione".

Fonte