Blair vende i regali accumulati negli anni da premier

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 20 maggio 2007

L'ex premier inglese, Tony Blair, davanti all'appartamento di Downing street, a Londra, assieme al Vice presidente americano Dick Cheney

Tony Blair lascia l'abitazione al numero 10 di Downing street, dove ufficialmente risiedeva in qualità di Primo Ministro del Regno Unito. Lasciata la carica e la residenza ufficiale, Blair intende disfarsi dei numerosi oggetti ricevuti in dono dai leader mondiali che in questi anni da premier lo hanno incontrato.

Tra i regali destinati alla vendita ci sono anche 16 dei 18 orologi regalatigli da Berlusconi, un cavallo di ferro da 37 000 euro appartenuto a Stalin e donato da Putin, una chitarra regalata da Bono e degli stivali da cowboy ricevuti in omaggio da Clinton.

I doni accumulati negli anni sono stati offerti a diversi acquirenti privati, che potranno rivendere gli oggetti, ma a patto di non svelarne la provenienza.

Secondo i documenti ufficiali, i regali ricevuti dall'ex-premier e dalla ex-first lady Cherie Blair tra il 2001 e il 2006 sarebbero 180. Cifra che si conosce perché i doni che hanno un valore superiore alle 180 sterline (circa 210 euro), devono essere dichiarati.

Fonti