Bolivia elezioni presidenziali 2005

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

19 dicembre 2005

Evo Morales eletto nuovo presidente della Bolivia

Il socialista indio Evo Morales vince le presidenziali in Bolivia superando ogni aspettativa. Sebbene i risultati ufficiali tarderanno ancora qualche giorno, La vittoria di Morales appare schiacciante, e supera abbondandemente il 50% dei voti espressi.

Il commento del neopresidente: «Inizia una nuova era nella storia della Bolivia. Chi mi ha portato qui sono i movimenti sociali e le lotte per difendere le nostre risorse naturali, i compagni dell'altopiano andino, dove sono nato, e quelli di Cochabamba, dove sono nato una seconda volta come sindacalista».

Il voto di questo paese di soli 9 milioni di abitanti ha suscitato un notevole interesse, soprattutto negli Stati Uniti d'America. Morales è favorevole alla depenalizzazione del consumo di coca e alla nazionalizzazione del gas, inoltre il neo presidente è molto legato ad Hugo Chávez, presidente del Venezuela ed è grande ammiratore di Castro.

Dopo i primi risultati elettorali, Morales si è dimostrato alquanto conciliante: «Con gli Stati Uniti siamo aperti al dialogo, ma non alla sottomissione. Siamo per la collaborazione sulla lotta alla cocaina e al narcotraffico, ma contro la distruzione dei campi».

Il MaS (Movimento al Socialismo) ha ora una forte maggioranza relativa in Parlamento. L'obiettivo primario è cambiare la Bolivia "neocoloniale e razzista".

Fonti