Bracciano: tragico incidente nel lago, morto un 13enne

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 26 aprile 2008

Tragico incidente nella giornata di ieri nel Lago di Bracciano, in provincia di Roma. Due giovani ragazzi, uno di 15 e l'altro di due anni più giovane, stavano attraversando il bacino a bordo di un kayak, quando, forse a causa del vento forte, la piccola imbarcazione monoposto si è rovesciata. Il 15enne è riuscito a salvarsi, anche grazie all'intervento tempestivo di un pescatore, mentre il più piccolo è andato a fondo.

Gli amici dei due, e le varie persone che hanno visto la tragedia, hanno tempestivamente dato l'allarme; i Carabinieri e le altre forze impegnate nelle operazioni di soccorso, hanno cercato il corpo per tutto il pomeriggio di ieri, fino a questa mattina, quando il cadavere è stato avvistato ad una profondità di 10 metri, in una zona particolarmente ricca di alghe. Le operazioni di recupero, rese difficili dalla giornata ventosa, devono ancora iniziare.

Sconvolti i genitori del ragazzo deceduto; il padre, appena accortosi dell'accaduto, ha detto: «Non è possibile che sia mio figlio, lui ha paura dell'acqua. Non posso credere che si sia allontanato così tanto, non può essere lui. Siete sicuri che sia proprio lui? Ma chi gli ha dato quella canoa, chi è l'altro ragazzo? No, non ci credo». Nella zona sono arrivati anche molti turisti, ed il sindaco di Anguillara Sabazia.

L'altro giovane, che fortunatamente non ha riportato danni fisici, è stato ricoverato sotto choc nell'ospedale Padre Pio, a Bracciano.

Fonti