Carcere per il calciatore inglese Andrew Hall dopo l'omicidio della fidanzata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Stoke-on-Trent, sabato 8 settembre 2012

Carriera calcistica già finita prima ancora di cominciare quella del calciatore inglese dello Stoke City Andrew Hall. Il giovane di 18 anni, infatti, è stato condannato ad almeno dieci anni di carcere dopo aver confessato l'omicidio della fidanzata Megan Leigh Peat.

Il 9 giugno scorso il giovane, in procinto di firmare il suo primo contratto da professionista, ha ucciso la ragazza con sessanta coltellate in seguito ad un atto di gelosia in quanto era convinto di aver subito un tradimento. Il fatto è accaduto durante una festa ad Ampthill, nel Bedfordshire, sotto gli occhi di alcuni testimoni. La coppia stava insieme da circa un anno.

Sottoposto a processo, il giudice Richard Foster ha condannato il ragazzo dopo la confessione.

Fonti