Chiesti 8 anni di reclusione per Salvatore Cuffaro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 15 ottobre 2007

Il Governatore della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro, imputato per favoreggiamento a Cosa Nostra e rivelazione di notizie riservate, ha subito la richiesta di 8 anni di reclusione dal Procuratore Aggiunto di Palermo Giuseppe Pignatone nella requisitoria relativa al processo sulle "talpe" della Direzione Distrettuale Antimafia.

Sembra che il politico dell'UDC fosse in contatto con Giuseppe Guttadauro, appartenente ad una cosca mafiosa, rivelandogli informazioni coperte dal segreto istruttorio.

Oltre al politico del centro-destra, sono imputate una dozzina di persone, tra cui l'imprenditore Michele Aiello, definito il "regista" dell'operazione (per il quale l'accusa ha richiesto 18 anni di reclusione) e l'ex maresciallo dei ROS Giorgio Riolo (chiesti 9 anni dalla difesa, grazie al rito abbreviato), che hanno subito la richiesta maggiore in quanto a pena.

Solidarietà espressa dall'ex premier Silvio Berlusconi e dai parlamentari Cesa e Casini che credono apertamente nell'innocenza del politico siciliano.

Fonti