Ci sono stati degli arresti per l'attacco informatico contro Twitter

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 1 agosto 2020
Secondo le dichiarazioni rilasciate dalle autorità statunitensi, sono state arrestate tre persone collegate all'attacco informatico a Twitter il 15 luglio 2020. Si tratta di due statunitensi e un ragazzo britannico.

L'attacco del 15 luglio[modifica]

Un esempio di tweet che chiedeva dei soldi sottoforma di Bitcoin

La sera del 15 luglio 2020, tra le 20 e le 22 UTC, diversi account con milioni di followers sono stati hackerati, e hanno pubblicato un tweet in cui promuovevano una truffa tramite bitcoin. Inizialmente sono stati hackerati dei profili con poco seguito, ma brevemente i truffatori sono passati a profili di celebrità e persone di spessore: Barack Obama, Joe Biden, Bill Gates, Jeff Bezos, Michael Bloomberg, Warren Buffett, XXXTentacion, Floyd Mayweather, Kim Kardashian e suo marito Kanye West, e società come Apple e Uber.

I tweet inviati si presentavano in questa forma:

Twitter Logo.png [EN]
« We are giving back to our community. We support Bitcoin and we believe you should too!

All Bitcoin sent to our address below will be sent back to you doubled!

[indirizzo legato alla transazione]

Only going on for the next 30 minutes. »
[IT]
« Stiamo restituendo alla nostra comunità. Supportiamo il Bitcoin, e crediamo che dovresti farlo anche tu!

Tutti i Bitcoin mandati al nostro indirizzo in basso verrano rimandati indietro raddoppiati!

[indirizzo legato alla transazione]

Valido solo per i prossimi 30 minuti. »

I truffatori sono riusciti a raccogliere più di 12 bitcoin (l'equivalente di circa 118 000 dollari).

Gli arresti[modifica]

Secondo le autorità statunitensi, sono state arrestate tre persone collegate all'attacco informatico: il diciassettenne della Florida Graham Ivan Clark, il diciannovenne britannico Mason John Sheppard e il ventidueenne di Orlando Nima Fazeli. Secondo alcuni documenti diffusi nella giornata di lunedì, la mente dell'operazione era Clark, noto nel settore con lo pseudonimo "Kirk". Il minorenne è stato arrestato in Florida e accusato di oltre trenta reati, tra cui attacco informatico e frode.

Twitter Logo.png [EN]
« Hillsborough County Sheriff's Office provided this mugshot of Graham Ivan Clark, 17, who they say was the mastermind of the recent hack of Twitter. »
[IT]
« L'ufficio dello sceriffo della contea di Hillsborough ha fornito questa foto segnaletica di Graham Ivan Clark, 17 anni, che secondo loro era la mente del recente attacco infomatico a Twitter. »

Sempre stando ai documenti forniti dalle autorità, pare che Clark si sia finto un dipendente di Twitter, e abbia convinto un impiegato a dargli le credenziali di accesso per il portale di servizio dei clienti.

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Attacco informatico a Twitter del 15 luglio 2020.