Cile: scossa di terremoto di 7,7 gradi Richter

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 14 novembre 2007

La regione di Antofagasta, colpita dal sisma

Le regioni di Antofagasta e Tarapacá, al nord del Cile, sono state colpite quest'oggi da una fortissima scossa di terremoto, la magnitudo della quale è stata provvisoriamente stimata in 7,7 o 7,8 gradi della scala Richter.

Per ora non si segnalano vittime, ma ci sarebbero diversi danni nella zona più vicina all'epicentro, sito nel nord del paese a quasi 800 miglia dalla capitale Santiago del Cile e a 25 miglia da Tocopilla.

Il responsabile di un hotel di Calama, centro a un centinaio di chilometri dall'epicentro, ha raccontato che il sisma è stato molto lungo ed estremamente intenso.

File:1195086682 f.jpg
La facciata dell'Hotel Radisson crollata su un'auto, ad Antofagasta

Non è ancora chiaro se la scossa abbia avuto la forza necessaria per scatenare uno tsunami: l'ipotesi, esclusa dalle autorità cilene, è invece tenuta in considerazione dallo United States Geological Survey (il corrispettivo americano dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in Italia) secondo il quale «una scossa così potente può generare uno tsunami distruttivo che può colpire, nel giro di minuti o di ore, le coste della regione a ridosso dell'epicentro».

Fonti