Questa pagina è protetta

Città del Vaticano: Benedetto XVI ricorda le vittime dell'attentato di Nassiriya

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 14 novembre 2007

Nel corso della consueta udienza del mercoledì, alla quale, nonostante il tempo poco favorevole erano presenti 12 000 persone, Papa Benedetto XVI ha voluto ricordare le vittime dell'attentato che, quattro anni fa, uccise 19 italiani a Nassiriya, una città del sud dell'Iraq.

Papa Ratzinger, nel messaggio rivolto alle famiglie delle vittime presenti in Piazza San Pietro, ha detto: «La memoria di questi nostri fratelli e di quanti hanno sacrificato il bene supremo della vita per il nobile intento della pace contribuisca a sostenere il cammino della rinascita, piena di speranza, del caro popolo iracheno».

L'udienza odierna è stata incentrata sull'analisi della figura di San Girolamo, nominato dottore eminente da Benedetto XV, e sulla necessità espressa da questo dell'accostare alla vita del cristiano le Sacre Scritture, poiché «ignorare la Sacra Scrittura è ignorare Cristo».

Fonti