Diocesi dell'Illinois paga 1,2 milioni di dollari per caso di abuso su minore

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 26 ottobre 2009

Campanile della cattedrale di Belleville, Illinois

La Diocesi cattolica di Belleville, in Illinois, ha raggiunto un accordo con il denunciante in un processo per abusi sessuali su minori. La diocesi pagherà 1,2 milioni di dollari a "Jon Doe" (il nome fittizio usato negli atti per tutelare la vittima), un chierichetto che sei anni fa sarebbe stato molestato dal sacerdote Raymond Kownacki del St. Theresa di Salem.

Le prime notizie di abusi su minori da parte di sacerdoti della diocesi iniziarono a diffondersi all'inizio degli anni 1990, ma questa è la prima volta che la diocesi ha accettato di pagare del denaro alla vittima. In un altro processo intentato contro lo stesso Kownacki, accusato di aver molestato per anni James Wisniewski, la giuria aveva deciso, nell'agosto 2008, che Kownacki dovesse pagare 5 milioni di dollari alla vittima, ma la diocesi aveva fatto appello.

Durante il processo Wisniewski erano state presentate prove documentarie secondo le quali negli anni '70 e '80 i responsabili della diocesi erano venuti a conoscenza degli abusi perpetrati da Kownacki su ragazzi e ragazze minorenni, senza intervenire per proteggere le vittime. Una commissione diocesana ha bandito Kownacki dal contatto col pubblico solo negli anni '90, a seguito delle denunce di abusi su minori.

Fonti