Discussione:Madonna "vittima" di Guy Ritchie da otto anni di matrimonio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

La "notizia" è "certa"?[modifica]

Credo che sia un controsenso inserire un paio di frasi rette da soli condizionali su un progetto che tende ad essere un servizio informativo, non basato su voci di corridoio. Se vogliamo fare qualcosa di simile a Studio Aperto, lo si dica. --Leoman3000 23:02, 19 ott 2008 (CEST)

và bè il gossip fa parte delle notizie di tutti i giorni --Ilaria (talk) 07:29, 20 ott 2008 (CEST)
Certo. Purtroppo - ma forse sono io ad avere una visione "conservatrice" del Giornalismo - molte testate aggiungono notizie fatte di condizionali, ipotesi, opinioni ed espressioni degne di oracoli. Il giornale in quanto tale ha l'obbligo di informare, tramite notizie su ciò che è successo, sulla base di dati alla mano; non di voci di corridoio e di passaparola, utili solo a fare pettegolezzo spicciolo. O di conseguenze future che non sempre si avverano (e la storia insegna). Esempio: Angelina Jolie ha avuto due gemelli da Brad Pitt è gossip confermato, accettato e "fotografato". Scrivere Si dice che Angelina sia incinta per la 5a volta di George Clooney non è gossip, bensì un "surrogato" riempitivo delle testate medie. Almeno secondo me. --Leoman3000 13:56, 20 ott 2008 (CEST)
Leoman, la tua idea di giornalismo sui fatti è condivisibile, ma se dovessimo applicarla, allora scomparirebbero tutti i sondaggi elettorali, le intenzioni di voto, gli speciali elettorali della CNN, le sfide tra i candidati alla presidenza USA..sono tutte cose che devono accadere, del resto. Bisogna adottare un modello tollerante anche nel raccontare quello che succederà, non solo su quello che è giù successo, altrimenti il giornalismo diventa un mero resoconto scritto delle giornate, e allora prendi una pagina web, ci infili dieci titoli, ed ecco creato il Corriere della Sera. E poi, a qualcuno il gossip interessa..ecco perché esiste Studio Aperto. -- «Stef_Mec» talk 14:25, 20 ott 2008 (CEST)
Se si scrive "secondo i sondaggi, Obama è in vantaggio su McCain" è un conto; se si scrive "sicuramente Obama vincerà poiché in testa ai sondaggi" è un altro. Capovolgendo la tua affermazione, Studio Aperto è una testata che basa una buona metà della sua linea editoriale sul gossip, costituito però da "potrebbe, probabilmente e forse". Wikipedia fornisce un'ottima definizione di cosa sia in realtà una "notizia". --Leoman3000 15:00, 20 ott 2008 (CEST)
Con tutto il rispetto per Wikipedia, sa da lettore che contributore, non mi serve l'enciclopedia libera per sapere cosa è o meno una notizia. Mi interesso di informazione da sempre, guardo una decina di telegiornali al giorno e leggo quotidiani, e se non mi piace quello che dicono gli altri so dove fare la mia informazione (il mio blog ne è un esempio, ma anche Wikinotizie stesso). Perciò, mio caro Leo, non venirmi a dire cos'è una notizia :D Comunque, se Obama ha 6 punti di vantaggio su McCain, significa che vincerà. Però dire "Obama è in vantaggio su McCain" significa prendere per buono quello che dicono i sondaggi, che si basano sul "potrebbe" e non sul "è stato", e quindi come affermazione è contraddittoria ai principi che ti prefiggi come validi. Per concludere, se a te non piace il gossip puoi farne benissimo a meno, così come puoi rifiutarti di vedere Studio Aperto, ma siccome Wikinotizie è libera, hanno lo stesso diritto di essere scritte notizie di gossip che di cronaca politica, economica e sociale. Almeno che non rispettino le linee guida ;) -- «Stef_Mec» talk 18:34, 20 ott 2008 (CEST)
questo è vero, ma sottolineo ciò che ha detto sfef, ossia che il gossip interessa a molti e che il giornalismo diventerebbe un mero resoconto scritto delle giornate. notizie come questa ormai esistono quasi dappertutto. pensa poi alla nuova generazione, nella quale sarei compresa io, nella quale si fa, in un certo senso, concorrenza per sapere per prima le ultime notizie sul gossip --Ilaria (talk) 16:21, 20 ott 2008 (CEST)

Sono perfettamente d'accordo su ogni singola affermazione di Leoman3000. È una discussione interessante, ma bisogna spostarla nella pagina di discussione, dato che tratta la stesura dell'articolo e non i suoi contenuti o, nel caso si volesse parlare più in generale del tipo di argomento (gossip), direttamente nel bar. L'affermazione che il giornalismo diventerebbe un mero resoconto scritto delle giornate la trovo priva di fondamento. Andate a leggervi qualche articolo tra quelli che ho scritto (di quelli in neretto) e vedrete che si possono scrivere articoli interessanti e informativi senza dover fare la cronaca della giornata. Ciao! --Trek00 (talk) 19:05, 20 ott 2008 (CEST)

Se avete pazienza, potete scorrere la lista dei miei circa 530 articoli, e vedrete che il sottoscritto non ha mai né fatto la cronaca della giornata né tanto meno articoli di gossip (anzi, no, uno sulla polemica tra Gibellina e il calendario della Toniolo, ma era cronaca e pochissimo gossip). Nella mia home ci sono poi i link agli 8 articoli che ho portato in vetrina, e che, a differenza di quanto ritenga qualcuno, non sono né mere cronache o prodotti scadenti, ma frutti di un lavoro sapiente e accurato su argomenti di grande interesse. Non va comunque spostata nella discussione, è una semplice riflessione a 3 (anzi, a 4) -- «Stef_Mec» talk 19:24, 20 ott 2008 (CEST)
@ Stef & Trek. Come ben sapete, qui non facciamo corsa a meriti o demeriti di ciascuno di noi. E ben poco mi importa della vostra attività curriculare in & out che mantenete (e anche quella altrui). Risparmiatevi ogni accusa più o meno velata sul facere di alcuno, per favore (intelligenti pauca).
@ Stef: Il link a notizia è a fine esemplificativo per indicare cosa sia LA notizia. Un articolo che risponde a tutte le 5 W è la notizia. Un'informazione certa è la notizia. Sul caso concreto: i sondaggi sono una fonte (basata su dati certi, non semplicemente "empirici" lanciati da giornali - almeno negli USA) su cui si basano le notizie. Quindi è un paragone che non regge con una notizia tratta da un Novella 2000 in lingua inglese la cui cronaca è spesso basata su pettegolezzi sparsi. Non intendevo affatto accusarti e non capisco perché tu abbia dedotto ciò. Infine, per libero non si intende indiscriminato; dovresti saperlo.
@ Ilaria: il gossip interessa a molti, ne convengo. Però ci si lamenta (specie nell'ultimo periodo) sulla "disinformazione", sulla "parzialità", nonché su una diffusione "effimera" e non sicura, basata sul "forse" e non sul "perché". Per ovviare a questo, come ti esemplificavo prima in piccolo, c'è necessità del pubblicare notizie "affermative": pubblicare una situazione che conferma "il matrimonio tra Carlo e Camilla" (per dire) è molto più positivo di annunciare un "George Clooney è probabilmente innamorato di Valeria Marini" (perché lo scrive La Repubblica basandosi unicamente su una foto sfocata di Eva Tremila). E sempre gossip è. Non so se mi spiego :-) P.s. Sia chiaro, con questo non metto in discussione né la tua volontà, né la voglia di prendere parte al progetto che, viceversa, apprezzo molto. --Leoman3000 21:15, 20 ott 2008 (CEST)
Non smentisco affatto ciò che dici. Ovviamente dare notizie che siano parziali e credibili è uno scopo del progetto. Tra il gossip bisogna scovare quelle che rispettano queste due qualità. --Ilaria (talk) 21:24, 20 ott 2008 (CEST)
Ehm, scusa se ti correggo, vorresti dire imparziali... :D Comunque, sia chiaro: la mia è un'opinione e la ragione di essa cerco di svilupparla in conseguenza :-) --Leoman3000 21:49, 20 ott 2008 (CEST)
Sì per l' imparziale, mi ero sbagliata. Comunque il tuo ragionamento ha capo e coda. --Ilaria (talk) 21:50, 20 ott 2008 (CEST)

Devo smentire in quanto non ho fatto alcuna accusa velata o no e, se qualcuno l'ha inteso così, me ne scuso (però fatemi capire dove nel mio testo, così eviterò in futuro). Sicuramente ho sbagliato a mettere la lista dei miei articoli, sarei dovuto andare in Vetrina e scegliere un articolo appropriato come esempio, in quanto mettere la mia lista ha focalizzato la vostra attenzione li, senza prendere in considerazione il resto del discorso.

Mi sembrava doveroso dire la mia opinione per la creazione di un possibile consenso, dato che apprezzavo le parole di Leoman3000 alle quali gli altri utenti erano inizialmente contrari. Inoltre l'affermazione che il giornalismo diventerebbe un mero resoconto scritto delle giornate era supportata da 2 utenti su 3 e la trovo priva di fondamento, in quanto penso che si possano scrivere articoli interessanti e informativi senza dover fare la cronaca della giornata, come poi mi sembra abbiano concordato tutti in questa discussione. Ciao --Trek00 (talk) 12:32, 21 ott 2008 (CEST)

Inviterei qualcuno a leggere con più attenzione quello che ho scritto, onde evitare fraintendimenti o accuse infondate. Inoltre, ci tengo a dire altre due cose:

  • Se un'idea è supportata dai 2/3 delle persone che intervengono in una discussione, è una idea di maggioranza. Se poi è supportata dai 2/5 allora è un altro conto
  • La notizia ha una fonte? Bene. Qual'è la fonte? Novella 3000? Altrettanto bene. Non vedo qual'è il problema di usare come fonte di una notizia di gossip un giornale di gossip quando per scrivere articoli che dovrebbero essere imparziali si usa "Manifesto", "Unità" e "Liberazione" (cfr. gli articoli di Mencarelli).

@Leo: «Per libero non si intende indiscriminato». Ovvero? -- «Stef_Mec» talk 14:26, 21 ott 2008 (CEST)

In primo luogo: non ho scritto - per quanto mi riguarda - "cancelliamo tutto il gossip che c'è", anzi. Però, se si deve fare informazione, per quanto "poca" - quantitativamente - sia, la si faccia di qualità. Sul secondo tema, che è complementare al primo: anche Novella 2000 è valida come fonte; ma una pubblicazione di un qualsiasi giornale (non solo quello "gossipparo") non sempre è accertata e accertabile: se un articolo nasce su una personalissima e non di certo oggettiva interpretazione di un'immagine sfocata (cosa che spesso avviene), quale qualità giornalistica può sorgere? Nel caso concreto, la fonte è addirittura il Corsera. Ma l'articolo (sebbene tratto da una delle principali testate nazionali) è basato sul "forse", non sul "perché". Allora, tornando al punto iniziale, una (la) notizia si basa sul forse o sul perché? Presumo (= IMHO) sul secondo. E qui mi riallaccio alla differenza libero/indiscriminato.
Sempre sul caso concreto, l'articolo è corretto sia grammaticalmente, sia stilisticamente. Però non dà certezze in relazione all'avvenimento. Quelle che la notizia in senso stretto deve dare.
Non sto discutendo di "consenso" o "maggioranza", Stef. Ma sulla qualità, in genere, delle notizie. --Leoman3000 18:29, 21 ott 2008 (CEST)