Disordini nelle banlieue parigine dopo la morte di due giovani in un incidente

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Parigi, lunedì 26 novembre 2007

Macchina in fiamme a Strasburgo durante gli scontri nelle banlieue nel 2005

Per circa 6 ore, a partire da ieri pomeriggio, decine di giovani, armati anche di bastoni e spranghe di ferro, a Sarcelles e Villiers-le-Bel, sobborghi di Parigi, hanno preso d'assalto una stazione di polizia, incendiato alcune macchine e fatto irruzione nei negozi dopo che due adolescenti erano morti in un incidente stradale con una vettura della polizia. Gli altri ragazzi hanno cominciato a lanciare bombe Molotv nella stazione di polizia e a sparare con i fucili sugli agenti all'interno.

Un capitano di polizia, che aveva provato a negoziare con i giovani, ha riportato delle gravi ferite alla faccia ed è stato ricoverato. I ragazzi hanno dato alle fiamme almeno 28 macchine, dei cassonetti della spazzatura e devastato cabine telefoniche. La polizia ha dovuto chiamare i rinforzi per difendere la stazione.

All'origine degli scontri c'è l'incidente stradale, avvenuto vicino a Villiers-le-Bel, fra un veicolo di pattuglia della polizia e un mini motocross verde rubato a bordo del quale si trovavano due giovani. Ad avere la peggio sono stati i ragazzi, di 15 e 16 anni, che sono morti poco dopo, in ospedale. Secondo la polizia, la moto non si sarebbe fermata a dare la precedenza alla vettura che procedeva a velocità normale, ma i testimoni negano questa versione dei fatti aggiungendo che i poliziotti non avrebbero prestato soccorso ai ragazzi, dopo lo scontro. Il bilancio degli scontri vede anche 25 poliziotti e 1 vigile del fuoco feriti.

Fonti

Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Youths riot in Paris suburb, attack police station, pubblicato su Wikinews in inglese.