Duro colpo alle FARC: ucciso il numero 2 dei terroristi colombiani

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 1 marzo 2008

Raúl Reyes

Il portavoce delle FARC, gruppo guerrigliero colombiano, Raul Reyes è stato ucciso dalle truppe della Colombia. A informare dell'accaduto è la radio privata Caracol, la quale ha riferito che il numero due della FARC è stato ferito a morte durante un attacco militare.

Raul Reyes è morto durante un'operazione militare, dopo che era stato localizzato da aerei spia, tramite satelliti. Il ministro della Difesa colombiano Juan Manuel Santos ha affermato che il campo della guerriglia in cui si trovava Reyes era nel territorio ecuadoregno e che è stato ucciso all'alba. A seguito del bombardamento è stato effettuato un attacco terrestre e secondo il ministro, inoltre, sono stati uccisi 18 terroristi.

Raul Reyes, pseudonimo di Luis Edgar Devia, è il primo caduto tra il comando delle FARC in un attacco militare. Santos afferma anche che questa è stata «una operazione congiunta delle Forze armate e della polizia», l'uccisione di Raul Reyes è «il colpo più duro inflitto alle Farc fino a questo momento».

Fonti