Economia: il governatore di Bankitalia Draghi vende i propri titoli Goldman Sachs

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

18 gennaio 2006

Il nuovo Governatore della Banca d'Italia Mario Draghi ha reso noto di aver venduto tutte le proprie azioni ed opzioni di Goldman Sachs, nei giorni precedenti alla sua presa di servizio. È la prima misura adottata dal Governatore per evitare ogni possibile conflitto d'interesse dato che, prima della sua nomina, è stato vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs.

I proventi di queste cessioni sono stati inseriti in un blind trust che si occuperà del loro reinvestimento in modo assolutamente autonomo. Il blind trust infatti è un tipo di investimento, presente nella legislazione anglosassone, studiato appositamente per risolvere il conflitto d'interesse per persone che ricoprono cariche pubbliche. Il proprietario, in questo caso il Governatore, non può conoscere in alcun modo la composizione dell'investimento, in modo da non poterne essere influenzato durante le sue decisioni e perde qualsiasi potere di controllo su di esso.

Inoltre il Governatore si asterrà, per il periodo di un anno, dal prendere ogni decisione concernente direttamente la Goldman Sachs o istituzioni per la quale agisce o agirà come advisor, oltre ad astenersi a tempo indefinito in tutti quei casi in cui la banca d'affari era stata coinvolta, nel periodo in cui Draghi ci lavorava.

Notizie precedenti

Fonti