Economia: l'euro tocca quota 1,48 sul dollaro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 20 novembre 2007

Ancora una volta, l'euro ha toccato un nuovo record al cambio con il dollaro. La divisa statunitense, sempre più debole al cambio con le valute estere e particolarmente con la moneta unica europea, ha visto oggi il cambio a un massimo di 1,4832.

Ciò significa che, per acquistare un dollaro, sono sufficienti appena 0,6743 €. Appena due mesi fa il cambio era a 1,4232, ciò significa che ha subito un incremento di 6 centesimi in questo arco di tempo.

L'economia statunitense, ma più in generale quella mondiale, risente in questi tempi della crisi dei mutui subprime che da alcuni mesi sta segnando un periodo nero nelle contrattazioni; l'economia europea, che apparentemente sembra favorita da un euro forte, è invece danneggiata in quanto il volume dell'export con gli Stati Uniti d'America, che ai secondi risulta meno conveniente proprio per il cambio, si riduce, diminuendo così i guadagni delle aziende del vecchio continente.

Nel frattempo, sono in rialzo le quotazioni del petrolio, giunte sui 98,10 dollari/barile e le borse sono in generale rialzo, dopo le forti perdite di ieri.

Fonti[modifica]