Questa pagina è protetta

Elezioni politiche italiane 2006/Calendario

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search
Bandiera italiana
Segui lo speciale Elezioni politiche italiane 2006 su Wikinews!

Di seguito sono descritte le tappe che porteranno alle elezioni del 9 e 10 aprile per il rinnovo del parlamento italiano.

  • Giovedì 23 febbraio 2006
In tutti i comuni vengono affissi gli avvisi di convocazione dei comizi elettorali, ovvero, i sindaci portano a conoscenza degli elettori che il 9 e il 10 aprile si terranno le consultazioni per il rinnovo del Parlamento italiano.
  • Da venerdì 24 febbraio a domenica 26 febbraio 2006
Tutti i partiti che intendono partecipare alle elezioni devono depositare il simbolo sotto il quale intendono presentarsi alla Camera, al Senato e nelle relative circoscrizioni Esteri.
  • Entro martedì 28 febbraio 2006
Il ministero dell'Interno restituisce ai partiti il simbolo con il quale hanno comunicato la volontà di partecipare alle elezioni, con attestazione della regolarità della partecipazione. Se il simbolo viene respinto, il gruppo politico deve presentarne uno nuovo entro 48 ore.
  • Da domenica 5 marzo a lunedì 6 marzo 2006
I partiti che intendono partecipare alle elezioni depositano le liste dei candidati per ciascuna circoscrizione o regione.
  • Entro martedì 7 marzo 2006
Vengono esaminate le documentazioni relative alle liste dei candidati. se tutto è regolare, queste vengono approvato, altrimenti si comunica il bisogna di correzioni.
  • Entro sabato 25 marzo 2006
Vengono affissi in ogni comune d'Italia i manifesti contenenti le liste dei candidati per la propria circoscrizione.
  • Sabato 8 aprile 2006
Alle ore 16 vengono costituiti i seggi elettorali per validare le schede.
  • Domenica 9 aprile 2006
Alle ore 8 vengono aperti i seggi. Si vota fino alle 22. Gli elettori che all'ora di chiusura si trovino all'interno del seggio, sono ammessi al voto.
  • Lunedì 10 aprile 2006
Alle ore 7 vengono riaperti i seggi. Alle 15 i seggi chiudono definitivamente. Gli elettori che si ritrovino all'interno dei seggi alle 15 sono ammessi al voto. Subito dopo viene accertato il numero dei votanti ed iniziano le operazioni di scrutinio.

Fonti