Elezioni politiche italiane 2006/Gli schieramenti/La Casa delle Libertà

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search
Bandiera italiana
Segui lo speciale Elezioni politiche italiane 2006 su Wikinews!
Silvio Berlusconi, candidato premier della Casa delle Libertà

La Casa delle Libertà si presenta alle elezioni del 2006 con il cosidetto schieramento a tre punte, ovvero partecipa alle elezioni con tre potenziali candidati premier, i leader dei tre maggiori partiti di governo. La coalizione consta principalmente di quattro partiti:

A questi partiti si aggiungono altri partiti minori che appoggiano la casa delle libertà, i maggiori dei quali sono il nuovo partito nato dalla fusione della Democrazia Cristiana per le Autonomie e il Partito Socialista di Gianni de Michelis, e Alternativa Sociale, movimento nato con Alessandra Mussolini da una scissione di Alleanza Nazionale. Altre identità facenti parte del panorama politico di centrodestra sono il Partito Repubblicano Italiano, il Movimento per le Autonomie e i Riformatori Liberali, cioè la parte dei Radicali Italiani che non ha condiviso la scelta di entrare nel centrosinistra con la Rosa nel Pugno.

Di seguito, i risultati della Casa delle Libertà nelle ultime consultazioni politiche:

Partito Politiche 2001 Europee 2004 Regionali 2005
Forza Italia 29,4 21,0 18,7
Alleanza Nazionale 12,0 11,5 10,6
UDC (CCD+CDU) 3,2 5,9 5,8
Lega Nord 3,9 5,0 5,6
Nuovo PSI/Socialisti Uniti 1,0 2,0  
PRI-altri 0,8 0,7  

*Dati espressi in %. Per le elezioni regionali 2005, il dato è riferito alle 14 regioni interessate dal voto.