Evasione nel sangue in Libano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 2 settembre 2007
Un gruppo di appartenenti al gruppo islamista di Fatah al-Islam, ritenuto legato ad Al-Qaida ha provato a evadere dal campo rifugiati di Nahr el-Bared, in Libano, ma la loro fuga è stata soppressa dai soldati libanesi che hanno ucciso 31 rivoltosi e arrestati 20. Negli scontri sono rimasti uccisi anche 5 militari libanesi.

Il campo è sede di scontri dall'esplosione della violenza il 20 maggio scorso e da allora hanno perso la vita circa 300 persone, fra militari dell'esercito, ribelli di Fatah al-Islam e civili.

Fonti[modifica]