Foggia: quindicenne serbo picchia e violenta un tredicenne

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 8 giugno 2007
Gli uomini dell'Arma dei Carabinieri hanno arrestato ieri sera, nel foggiano, un ragazzo quindicenne, originario della Serbia, con l'accusa di aver dapprima picchiato e poi violentato un tredicenne italiano. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il quindicenne slavo - residente in un campo nomadi del napoletano - avrebbe dapprima adescato il ragazzino italiano e poi l'avrebbe costretto a seguirlo in un parco pubblico di Orta Nova, nel foggiano. Qui lo avrebbe picchiato e ripetutamente violentato.

Nonostante le minacce subite, la vittima ha immediatamente raccontato quanto accaduto ai propri genitori che hanno denunciato l'episodio ai militari dell'Arma. Non è stato difficile individuare l'aggressore, che si trovava ancora nei pressi del giardino pubblico. Il ragazzo è stato individuato dalla vittima, che l'ha riconosciuto nel corso di un confronto. Accompagnato alla locale stazione dei Carabinieri, i parenti della vittima hanno tentato, subito bloccati, di aggredirlo.

Fonti