Germania: bocciato dalla ISO il formato aperto della Microsoft

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 5 settembre 2007

Bill Gates, co-fondatore di Microsoft

È fallito il tentativo di Microsoft Corporation di veder standardizzato dall’ISO Office Open XML, il formato XML di salvataggio e interscambio documenti utilizzato nella suite Office a partire dalla release 2007. Nella votazione di ieri tenutasi a Francoforte sul Meno, in Germania, l’Organizzazione internazionale per la Standardizzazione ha infatti bocciato in via preliminare lo standard proposto dalla software house di Redmond, che si proponeva come alternativa a ODF, già approvato dall’ISO e utilizzato dalla suite open-source OpenOffice.

Tuttavia, l’ISO ridiscuterà il caso nel prossimo febbraio per determinare se nel frattempo si sarà raggiunto un consenso sullo standard, attualmente non approvato perché forte solo del 53% dei consensi anziché del 67% come richiesto. Tom Robertson, dirigente Microsoft, si è dichiarato fiducioso di ottenere l’approvazione in tale nuovo riesame.

Microsoft sostiene che il suo formato OOXML ha una maggiore quantità di specifiche ed è più utile dell’ODF; tuttavia, i detrattori di tale formato (tra cui anche aziende del calibro di IBM e Sun) replicano che lo standard è eccessivamente prolisso e per tale ragione non esportabile in altri formati.

Fonti