Giochi olimpici 2016: assegnato il primo storico titolo di rugby a 7

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 9 agosto 2016
Il primo storico torneo di rugby a 7 femminile dei Giochi olimpici si è concluso; tale sport è infatti una delle novità ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 in corso di svolgimento.

È stato un torneo ben giocato e ricco di suspence, poiché le favorite Australia e Nuova Zelanda non hanno avuto occasione di incontrarsi sin da subito e hanno quindi dato vita ad una serie di vittorie, a volte decisamente facili, che le hanno portate al prevedibile scontro finale.

Particolare, nel torneo, è stata la sfida tra britanniche e neozelandesi, dacché è stata la prima volta che il Galles, la Scozia e l'Inghilterra hanno partecipato unitamente sotto il nome di Gran Bretagna, come normalmente accade in altre competizioni dei Giochi. Ciò nonostante le britanniche sono stati sconfitte con grande distacco di punteggio, subendo pure due ammonizioni per placcaggi pericolosi vicino alla linea di meta. L'Irlanda del Nord, che fa parte del Regno Unito e non della Gran Bretagna, aveva invece partecipato alle qualificazioni insieme all'Irlanda, come da tradizione.

Arrivate al dunque, australiane e neozelandesi si sono affrontate duramente in finale, anche se Portia Woodman (Nuova Zelanda), distintasi particolarmente durante il torneo per i punteggi conseguiti, non è sembrata dare il meglio di se. Alla fine si è giunti a un 24-17 finale per l'Australia, che la ha consacrate come prima squadra vincitrice dell'oro di rugby a 7 in assoluto nella storia dei Giochi. Sul podio anche il Canada, che ha vinto la medaglia di bronzo battendo la Gran Bretagna 33 a 10 nella finale per il terzo posto.

Per oggi è in programma l'inizio del torneo di rugby a 7 maschile. La finale è prevista per l'11 agosto.

Olympic rings without rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti