Gli hacker cinesi violano anche i siti del governo inglese

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

mercoledì 5 settembre 2007
Il giornale The Guardian ha rivelato che gli hacker cinesi che nelle ultime settimane sarebbero entrati in siti governativi tedeschi e americani, avrebbero violato anche i sistemi informatici del Parlamento inglese e del Ministero degli Esteri.

Anche questa volta, secondo il giornale, gli hacker sarebbero dei soldati dell'esercito cinese, quindi gli stessi degli attacchi ai siti del Pentagono e del governo tedesco, come raccontato negli scorsi giorni dal Financial Times e da Der Spiegel.

Il governo cinese ha ripetuto di essere del tutto estraneo a questi fatti e, anzi, di continuare la sua battaglia contro i crimini informatici.

Fonte