Gmail dovrà cambiare nome in Europa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì  2 febbraio 2007

Logo di Gmail, Google

Google dovrà probabilmente cambiare il nome di Gmail, servizio di hosting di posta elettronica. Secondo Ars Technica, l'Unione Europea accetterà l'istanza di un imprenditore tedesco, Daniel Giersch, che prima dell'azienda di Mountain View, aveva lanciato un servizio di webmail con il nome identico. L'imprenditore tedesco ha infatti vinto una causa in Germania, dopo aver denunciato i danni che l'omonimia potrebbe comportare per G-Mail, il servizio di Giersch. La causa era stata intentata proprio dall'azienda americana.

Dopo aver vinto la causa in Germania, Giersch ha denunciato il fatto alla Corte Europea, che potrebbe dargli ragione, costringendo il gigante americano a cambiare il nome del servizio di posta elettronica in Europa. Qualcosa di simile era già accaduto nel Regno Unito, dove Google ha cambiato il nome del suo servizio in GoogleMail nel 2005, cosa che farebbe pensare la linea morbida dell'azienda americana, che non avrebbe intenzione di trascinare battaglie legali, preferendo adattarsi alle decisioni dei tribunali.

Fonti