Grecia, violenta scossa di terremoto: nessun danno

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 14 febbraio 2008

Earthquake02-14-08.jpg

Una violentissima scossa di terremoto, compresa tra i 6.5 e i 6.8 gradi della scala Richter, ha colpito una zona del Peloponneso, a oltre 200 chilometri di distanza dalla capitale della Grecia, Atene, alle 12 ora locale (le 11 in Italia).

Molto più forte, 7.3 gradi Richter, è invece la magnitudo preliminare registrata dagli strumenti dello United States Geological Survey.

Seppure la scossa sia stata fortissima e con un epicentro a soli 19 chilometri di profondità, non ha fortunatamente provocato alcun danno, ma in gran parte del paese, a Malta e nel sud Italia la gente l'ha avvertita distintamente. Molte le scene di panico nella penisola ellenica.

Il 6 gennaio scorso, un'altra scossa, di uguale intensità, aveva colpito una zona a 70 chilometri di distanza, anche questa volta, complice la profondità dell'epicentro, oltre 70 chilometri, senza provocare danni a persone o cose.

Fonti